(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenati come un giocatore Olimpico di Pallanuoto

data di redazione: 10 Gennaio 2016
Allenati come un giocatore Olimpico di Pallanuoto

Shea Buckner giocatore pallanuoto Statunitense difensore della Promogest Quartu, rivela come ci si prepara per uno dei più antichi giochi delle Olimpiadi

Quanto tempo si può stare in acqua?

Il fatto che i giocatori di pallanuoto di livello mondiale sono sostanzialmente pronti a tenersi a galla per intervalli di tempo indefinito, mette in luce la loro dedizione alla forma fisica, nonché sottolineano in un batter d’occhio la difficoltà del loro sport.

Ma a parte il fatto che i giocatori di pallanuoto non riposano mai mentre sono in acqua, ci sono altri aspetti di questo sport che lo rendono così impegnativo.

Devi essere in grado di rimanere molto al di sopra della superficie dell'acqua per fare battute in attacco e difesa, e si ha bisogno sempre di almeno un braccio fuori dall'acqua per essere efficaci con la palla a 360°.

Inoltre, tutti i giocatori, i portieri in particolare, devono essere in grado di spingersi fuori dall'acqua senza che i piedi tocchino terra, perché toccare il fondo della piscina non è mai possibile.

Inoltre, il gioco è estremamente fisico tra i giocatori, il che lo rende uno sport follemente impegnativo per tutta la durata del gioco, cioè per tutti i quattro periodi, ognuno di 8 minuti effettivi, effettivi perché ad ogni interruzione il cronometro viene fermato.

La pallanuoto è una delle più antiche istituzioni delle Olimpiadi moderne, dal 1900 ad oggi. Il gioco è molto popolare in Italia e Grecia ed in altri paesi d'Europa, come ad esempio in Ungheria dove la pallanuoto è lo sport nazionale (nelle ultime tre edizioni ha collezionato tre medaglie d’oro) però è un gioco poco seguito negli Stati Uniti.

Tuttavia, secondo Shea Buckner, giocatore nella squadra di pallanuoto statunitense, gli Stati Uniti hanno recentemente sconfitto l'Ungheria in una gara (insieme a un'altra vittoria contro la Croazia), ed afferma anche la maggior parte degli uomini delle 12 squadre di pallanuoto diretti a Londra quest’estate hanno buone probabilità di vincere il torneo, quindi l'Ungheria avrà un bel po’ di sfidanti.

Buckner dice che la forma fisica richiesta per giocare a pallanuoto a livello olimpico è altamente specifica, anche in confronto ad altri sport di alto livello. "Nuotiamo ben più di 2 miglia a partita, non possiamo toccare il fondo della piscina, il tutto mentre ‘combatti fisicamente’ contro avversari pesanti e ben preparati" -dice sempre Buckner- "come se questo non fosse già abbastanza difficile, dobbiamo allo stesso tempo prendere decisioni accurate, fare passaggi precisi, ed infine, segnare il punto sotto un enorme sforzo fisico."

L'allenamento che serve per fare un buon giocatore, preparato fisicamente, come ben ci si può aspettare, è incredibilmente intenso. In realtà è estremamente faticoso anche per ragazzi che si considerano in buona forma.

Ecco la giornata tipo di un giocatore di pallavolo degli Stati Uniti

07:45-9: 45 - Sollevamento pesi (per una scheda di allenamento per la pallanuoto clicca qui)

09:45-12:00 - Nuotare 5-7 km.

19:00-22:00 - Nuotare altri 2-4 km.

Dopo questo lavoro di base, il resto del lavoro è basato sulle tattiche di gioco e sul condizionamento delle gambe.

Più di sette ore di allenamento intenso che spingono il corpo al suo limite assoluto in un solo giorno di allenamento suona decisamente come uno sforzo olimpionico.

L’allenamento affina la costruzione della forza delle gambe, poiché i giocatori migliori sono quelli che hanno una grande forza di elevazione delle gambe e del core. I giocatori sbattono continuamente le gambe indipendenti l'una dall'altra in un movimento circolare per rimanere a galla, una tecnica nota come l '"eggbeater". L'abilità permette ai giocatori di rimanere stabile sopra l'acqua pur mantenendo le braccia libere di giocare la partita.

Naturalmente, la tecnica richiede una quantità enorme di forza delle gambe, e di forza generale del corpo, per sostenersi nell’acqua per tutto il tempo della partita. Nonostante tutti allenamenti sostenuti, -dice Buckner- i giocatori si sostituiscono frequentemente per restare freschi.

È interessante notare che il fisico di un giocatore di pallanuoto dipende dalla posizione nel gioco. "Gli attaccanti di solito sono più snelli e più veloce, mentre quelli centrali sono molto più ingombranti" -dice Buckner - "I difensori ed i centrali sono anche quelli più alti e anche più forti in piscina, ma se gli attaccanti rinunciano ai maggiori lavori sulla forza, si concentrano sulla velocità”.

Se ti vuoi allenare come un giocatore olimpionico di pallanuoto, per cominiciare devi lavorare con i Power Clean per sviluppare la forza generale del corpo. In piscina devi padroneggiare la tecnica “eggbeater”, sollevando gradualmente le mani con i gomiti fuori dall’acqua.

Se puoi fare tutto questo per 30 minuti di seguito, dice Buckner, potresti avere un futuro come giocatore di pallanuoto.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Nuoto o Fitness?
11 Dicembre 2016

Nuoto o Fitness?

L'Eterno dilemma su quale attività scegliere per tornare in forma

Tantissimi medici raccomandano il nuoto come sport panacea di tutti i mali, viene consigliato a tutti, dai più piccoli ai più anziani. Ma è davvero il nuoto il miglior modo per allenarsi? E' davvero il nuoto, lo sport migliore per dimagrire e tornare in forma?

I Migliori Esercizi con i Pesi per il Nuoto
26 Novembre 2017

I Migliori Esercizi con i Pesi per il Nuoto

Come Costruire un Fisico da Nuotatore

I Fisici statuari dei nuotatori sono frutto di ore ed ore di vasche su vasche ma anche di un buon allenamento pesi.  In questo articolo vedremo quali sono i migliori esercizi con i pesi per i nuotatori e come allenarsi con essi con metodo.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.