(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​L'allenamento In Gravidanza Fa Bene Alla Mamma E Al Bambino

data di redazione: 11 Luglio 2016
​L'allenamento In Gravidanza Fa Bene Alla Mamma E Al Bambino

Il pensiero tradizionale, sostiene che le donne dovrebbero evitare l'allenamento o l'esercizio fisico durante la gravidanza a causa del rischio di parto pretermine. Tuttavia, i punti di vista sono cambiati. Ora, un nuovo studio che ha esaminato e analizzato alcune prove, conferma ciò che molti studi hanno rilevato – l'esercizio fisico durante la gravidanza è sicuro e può trarne beneficio sia la madre che il bambino.

I ricercatori dicono che la loro analisi rafforza l'opinione che l'esercizio fisico è anche buono sia per una donna incinta che per il suo bambino e non reca alcun aumento del rischio di parto pretermine.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Obstetrics & Gynecology.


L'autore senior Vincenzo Berghella, professore alla Thomas Jefferson University di Philadelphia, (PA) e direttore della Division of Maternal-Fetal Medicine, dice:

"L'idea era che l'esercizio fisico rilasciasse noradrenalina nel corpo, che è una sostanza chimica in grado di stimolare le contrazioni dell'utero e quindi portasse alla nascita pretermine".


Il Professore e i suoi colleghi si sono riuniti e hanno analizzato i dati provenienti da nove studi randomizzati e controllati.


Nel complesso, l'analisi ha incluso 2.059 donne di cui: circa la metà assegnate ad un gruppo di esercizi aerobici e l'altra assegnata a un gruppo di controllo.

Le donne del gruppo esercizio ha fatto esercizio aerobico per 35-90 minuti, tre o quattro volte a settimana per 10 settimane - o fino al loro parto. Il gruppo di controllo, non hanno fatto nessun tipo di esercizio.


NESSUN AUMENTO DEL RISCHIO DI PARTO PREMATURO PER PRATICAVA ESERCIZIO FISICO

I risultati hanno mostrato che non vi era alcuna differenza significativa tra i gruppi di esercizio e di controllo in termini di incidenza di parto pretermine (prima delle 37 settimane complete di gestazione).

Tuttavia, c'è stata una maggiore incidenza di parto vaginale (73,6 per cento contro 67,5 per cento), e una significativa minore incidenza di parto cesareo (17,9 per cento contro 22 per cento) nel gruppo esercizio rispetto al gruppo di controllo.


Inoltre, i ricercatori hanno trovato una minore incidenza di diabete gestazionale e una minore incidenza di alta pressione sanguigna nel gruppo attivo rispetto al gruppo di controllo.


Guardando i bambini, i ricercatori non hanno trovato differenze di peso più basso peso alla nascita e peso medio alla nascita tra il gruppo di esercizio e il gruppo di controllo.

Tutte le donne in gravidanza nell'analisi portavano un singolo bambino in grembo - non gemelli - ed avevano un peso normale all'inizio. Non ci sono stati neanche problemi di salute da impedire loro di allenarsi.


SOSTENERE LE ATTUALI LINEE GUIDA PER L'ESERCIZIO IN GRAVIDANZA

Il Prof. Berghella dice che i risultati supportano le attuali linee guida del Congresso Americano di Ostetrici e Ginecologi (ACOG), che segue le raccomandazioni dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) che indicano alle donne incinte di praticare almeno 150 minuti di attività aerobica a moderata intensità ogni settimana.


Tuttavia, riconosce anche che "ci sono molte ragioni per cui le donne si tirano indietro sulla pratica dell'esercizio fisico durante la gravidanza - il disagio, un aumento della stanchezza e la sensazione di mancanza di fiato già ad un basso livello di sforzo"


L'esercizio aerobico è un attività che muove i grandi muscoli del corpo - come quelli delle gambe e braccia - in modo ritmico (per esempio come nel nuoto e la corsa).


Ad una intensità moderata, l'esercizio aumenta la frequenza cardiaca e il corpo inizia a sudare – "riuscite a parlare, ma non si riesce a cantare" questo è un modo per trovare la vostra giusta intensità.


Esempi di attività aerobica da praticare a moderata intensità sono il nuoto, camminare a ritmo sostenuto, o anche il giardinaggio generale (rastrellare, diserbare o scavare).

Tuttavia, le linee guida ACOG raccomandano inoltre che, anche se sono in buona salute, le donne incinte devono sempre parlarne prima con il proprio medico durante le prime visite prenatali e farsi consigliare quali tipi di esercizio fisico sono sicuri e si adattano meglio alle loro esigenze.

Una persona può raggiungere 150 minuti a settimana di attività fisica facendo allenamenti aerobici da 30 minuti per 5 giorni della settimana.


"Questo documento rafforza il fatto che l'esercizio fisico è un bene per la mamma e il bambino e non aumenta alcun rischio di parto pretermine."

Professor Vincenzo Berghella


Riferimenti:

Exercise during pregnancy in normal-weight women and risk of preterm birth: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials, Daniele Di Mascio et al., American Journal of Obstetrics & Gynecology, doi:10.1016/j.ajog.2016.06.014, published online 16 June 2016 abstract.

Thomas Jefferson University news release, accessed 7 July 2016 via EurekAlert.

American Congress of Obstetricians and Gynecologists Exercise During Pregnancy, accessed 7 July 2016.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Donne, Sport e Giorni del Ciclo Mestruale
27 Ottobre 2015

Donne, Sport e Giorni del Ciclo Mestruale

È giusto fare attività sportiva durante i giorni del ciclo?

Durante il ciclo mestruale è sempre opportuno giustificarsi e non fare attività sportiva?

Scapole alate: che fare?
02 Ottobre 2014

Scapole alate: che fare?

3 esercizi per migliorare la situazione di disagio

Le alterazioni più frequenti delle scapole dipendono generalmente, da una scarsa capacità di controllo neuromuscolare e da uno scarso livello di forza e di resistenza muscolare e sono legate, nella maggior parte dei casi, a posture e ad atteggiamenti scorretti.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.