(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

I Grassi Bruciano al Calore dei Carboidrati

data di redazione: 25 Luglio 2015
I Grassi Bruciano al Calore dei Carboidrati

Più volte ci è capitato di imbatterci nella frase " i grassi bruciano al calore dei carboidrati" ma molto probabilmente non ci siamo mai chiesti perché o comunque non siamo mai andati fino in fondo a capire quali sono i meccanismi fisiologici dei substrati energetici che giustifichino questa frase.

 

In effetti è cosi, i grassi bruciano al calore dei carboidrati.


Sarebbe a dire che è impossibile catabolizzare completamente gli acidi grassi in condizioni di carenza di intermedi del Ciclo di Krebs derivanti dai carboidrati.

 

La produzione di energia da parte dei lipidi avviene a livello del Ciclo di Krebs, questo si sviluppa all'interno dei mitocondri e rappresenta l'anello di coniugazione tra le vie cataboliche degli acidi grassi, dei glucidi semplici e degli amminoacidi, e durante la fosforilazione ossidativa mentre durante la prima fase del catabolismo lipidico, la Beta-ossidazione, avviene la scomposizione della catena carboniosa degli acidi grassi in Acetil-CoA.
Affinché l'Acetil-CoA prodotto con la Beta-ossidazione possa entrare nel ciclo di Krebs è necessario che intermedi di tale ciclo siano già disponibili a livello cellulare.


La prima tappa del Ciclo di Krebs prevede la condensazione dell'Acetil-CoA con ossalacetato; tale reazione risulta pertanto fondamentale per lo svolgimento del ciclo.


L'Ossalacetato viene prevelentemente sintetizzato ad opera dell'enzima Piruvato carbossilasi a partire dal Piruvato.


Il Piruvato è il prodotto finale della via glicolitica, quando c'è un abbondante deposito di carboidrati da catabolizzare nella glicolisi.
Questo perfetto meccanismo viene però ad incepparsi nel momento in cui la quantità di carboidrati a disposizione della cellalula diminuisce.


In tali condizioni, la ridotta formazione di Piruvato determinerà una ridotta sintesi di Ossalacetato, che di conseguenza non sarà disponibile a sufficienza per smaltire l'intera quantità di acetil-CoA prodotto nella Beta-Ossidazione, rendendo impossibile l'estrazione di energia immagazzinata sottoforma di lipidi.

 

Scritto da:
Lorenzo Palmieri,
Dott. In scienze motorie adattata e preventiva Pavia
Tesi su "integratori sportivi e loro applicazione "redatta con il prof. F. Marzatico e M.Negro

 

Riferimenti:

ALIMENTAZIONE FITNESS E SALUTE; autori: M.Neri, A.M. Bargossi , A.Paoli 
Bibliografia: Arienti G., Floridi A., Biochimica della nutrizione. Piccin ed., Padova, 1981.
Deo Leo T., Covone O., La biochima e la fisiologia della nutrizione. Iedelson-Gnocchi ed.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Il Caffè Fa Male?
04 Febbraio 2018

Il Caffè Fa Male?

Se i benefici a breve termine della caffeina sono certi ed ovvi, la ricerca scientifica ha ormai dimostrato che vanno ben oltre il tenerci svegli, infatti dovete sapete che chi assume caffè regolarmente senza abusarne, per una vita intera, appare più protetto da malattie degenerative come Alzheimer e Parkinson.

​Traumi E Lesioni Del Ginocchio: Sport Estremi, Estremi Rimedi
23 Febbraio 2017

​Traumi E Lesioni Del Ginocchio: Sport Estremi, Estremi Rimedi

Allo stesso modo, nelle normali distorsioni (movimenti rotatori dei capi articolari) i legamenti riescono a sopportare una deformazione elastica e, il più delle volte, tornano alla condizione iniziale ma, se la spinta è superiore al livello di sopportazione del ginocchio, la conseguente deformità diventa definitiva, il legamento può allungarsi o rompersi.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.