(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

5 Tipi di Lesioni Comuni nel CrossFit

data di redazione: 18 Luglio 2015
5 Tipi di Lesioni Comuni nel CrossFit

Come prevenire e curare le lesioni più frequenti nel CrossFit

Il CrossFit è un programma di forza e condizionamento, che è cresciuto di popolarità negli ultimi anni. L'allenamento di tutto il corpo aiuta i partecipanti a perdere peso, rafforzare e migliorare la resistenza cardiovascolare, velocità, flessibilità, coordinazione, equilibrio e forza.

Come ogni sport, le lesioni si verificano sia agli atleti di Fitness ben allenati, sia agli appassionati di fitness di livello medio-basso, ma nel CrossFit, alcuni infortuni sono più ricorrenti di altri; ecco un elenco dei 5 tipi lesioni che maggiormente si verificano tra gli appassionati di questa disciplina.


1. Gomito del Tennista o Epicondilite Laterale:

 

Ciò è spesso dovuto ad un uso eccessivo dell'arto o ad esercizi ripetitivi. Molti degli atleti sentono che il loro dolore nella zona laterale del gomito è peggiorato dopo i vari "muscle-up" o esercizi di sollevamento pesi pesanti. "Se si ha un dolore al gomito di questo tipo, meglio interrompere l'esercizio", meglio ascoltare il proprio corpo. Applicare del ghiaccio nella zona e considerare un farmaco antinfiammatorio." Gli esercizi Nirschl sono un buon modo per allungare i ventri dei muscoli estensori, in particolare i ventri muscolari dell'ECRB e ECRL. Una compressione del gomito attraverso un tutore può essere efficace nel ridurre al minimo ulteriori micro lesioni degli estensori durante il trattamento. L'agopuntura e la terapia fisica sono anch'esse tecniche preziose per trattare il dolore al gomito del tennista.

 

2. Tendinite di Achille:

 

Sembra che ci sia una correlazione con una quantità eccessive di high box jump e lo sviluppo della tendinite di Achille in alcuni partecipanti ai corsi di CrossFit. E' importante andare al proprio ritmo durante l'esecuzione e di avere una" sana concorrenza "solo con se stessi in un ambiente CrossFit competitivo". Lo stretching e il rafforzamento dei muscoli del polpaccio insieme con la terapia fisica sono trattamenti essenziali per la tendinite di Achille. E' raccomandabile il riposo, ghiaccio e farmaci antinfiammatori unitamente alla terapia. Alcune suolette apposite da mettere nelle scarpe, possono anche contribuire a ridurre lo stress sul tendine di Achille. Per una tendinite di Achille di lunga data, apposite cavigliere con inserti a cuneo possono aiutare a diminuire il dolore. La chirurgia non dovrebbe mai essere presa in considerazione fino a quando tutte le altre modalità hanno fatto parte del piano di trattamento. Iniezioni di cortisone non dovrebbero essere utilizzate nel trattamento della tendinite di Achille perché questo può incitare un rottura del tendine d'Achille.

 

3. Tendinite alla Cuffia dei Rotatori:

 

Questo tipo di tendinite alla spalla è comune in molti atleti del CrossFit. Molti di loro ritengono comunemente che si è aggravata dalle ripetizioni degli esercizi di weight lifting come l'Over Head, overhead presses e il clean and jerk. Si raccomanda di comprendere e padroneggiare prima bene le tecniche adeguate degli esercizi e poi passare ai carichi pesanti. Questo tipo di tendinite può essere trattata con esercizi alla spalliera, impacchi di ghiaccio, farmaci antinfiammatori e agopuntura. Gli esercizi di rafforzamento che sono specifici per la rotazione interna ed esterna della spalla possono essere molto vantaggiosi. La fisioterapia che comprende massaggi , ultrasuoni, ionoforesi, stretching e esercizi di rafforzamento, sono ottimi come strategia di trattamento. Iniezioni di steroidi possono essere utilizzate quando le altre strategie non invasive sono risultate senza alcun miglioramento dei sintomi della spalla, ma per questo, ovviamente, bisogna parlarne con un medico specialista.

 

4. Tenosinovite di De Quervain o Sindrome di De Quervain:

 

Ci sono tendini del pollice che attraversano il polso che può infiammarsi. Alcuni crossfitter, a seguito dei movimenti ripetitivi del polso, della mano o del pollice, necessari per alcuni esercizi,comunemente avvisano questo problema. Esercizi ripetitivi con bilanciere o kettlebell che richiedono la flessione del polso, l'estensione e la deviazione ulnare in modo ripetitivo, possono aggravare questa condizione. Questa forma di tendinite al polso viene comunemente trattata con alcune delle stesse modalità utilizzate per il trattamento di altri tipi di tendinite. Questo piano di trattamento consiste di riposo, ghiaccio, farmaci antinfiammatori, immobilizzazione, terapia fisica o terapia occupazionale, così come l'agopuntura. Se questi trattamenti non sono efficaci, insieme al proprio specialista, può essere valutata una iniezione di steroidi. La chirurgia è, naturalmente, l'ultima opzione per il trattamento di questo tipo di tendinite polso, laddove le predette terapie non hanno presentato miglioramenti. "

 

5. Dolore della Bassa Schiena:

 

Atleti crossfitter che presentano con dolore lombare, spesso incorrono in questo infortunio al seguito di movimenti di overhead press (come i "clean and jerk"), o anche gli squat di base. Questo problema viene trattato con modifiche adeguate al proprio programma di esercizio e riposo. Spesso, si possono anche continuare ad eseguire esercizi leggeri che non aggravano il mal di schiena, oltre ad assumere farmaci antinfiammatori. La terapia fisica è una parte essenziale della riabilitazione per il mal di schiena nella sua pratica. Corretti esercizi di stretching insieme con l'agopuntura sono tecniche efficaci per il trattamento di questa forma di mal di schiena negli atleti che fanno CrossFit.

In conclusione,le lesioni e traumi che si verificano durante le lezioni di CrossFit, possono essere minimizzate eseguendo assiduamente lo stretching ed eseguendo con una forma corretta gli esercizi, ascoltando il proprio corpo e l'istruttore qualificato di CrossFit.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Vincere la Tendinite con le Terapie Naturali
08 Maggio 2016

Vincere la Tendinite con le Terapie Naturali

Metodi della medicina naturale per combattere una delle infiammazioni più frequenti

Durante gli allenamenti sportivi o comunque attività fisiche impegnative dobbiamo imparare ad ascoltare il nostro corpo. Quando sentiamo un dolore di una certa importanza a volte bisogna sapersi fermare per dare al nostro corpo tempo per recuperare e auto-ripararsi.

I DOMS Nel BodyBuilding: La Parola al Fisioterapista
05 Febbraio 2019

I DOMS Nel BodyBuilding: La Parola al Fisioterapista

Il DOMS (Delayed Onset Muscle Soreness): trattamento e strategie per ridurre la sensazione di “acido lattico”

Per “DOMS” (Delayed Onset Muscle Soreness,) s’intende uno stato di indolenzimento del muscolo che sopraggiunge solitamente quando si svolge un allenamento fisico anaerobico di intensità elevata. La sensazione di dolore è continua, si esacerba con la pressione e viene percepita tra le 24-48 ore successive all’espletamento dell’attività fisica, anche se in alcuni casi può protrarsi fino a 7 giorni. L’insorgere di tale sensazione, variabile da individuo a individuo, è molto più probabile se l’attività fisica non è preceduta da adeguato riscaldamento e se la natura dell’attività praticata è di natura prevalentemente eccentrica

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.