(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Metodo di Cooper

data di redazione: 18 Luglio 2018
Metodo di Cooper

METODO DI COOPER 

Il Metodo di Cooper è un test utilizzato nell'attività sportiva a livello agonistico e amatoriale. Fu creato da Kennet H. Cooper, medico della NASA, nel 1968 per usi militari.

Frequenza cardiaca massima: FcMax = 220 – Età 

Frequenza cardiaca di allenamento: FcAll = FcMax x %desiderata

La frequenza cardiaca è il valore di riferimento più semplice, più chiaro e più verificabile in un atleta ed il cardiofrequenzimetro è lo strumento per monitorarla.

Come tutti i parametri ricavati indirettamente anche la FcMax ottenuta con questa metodica risente di una notevole tolleranza legata a caratteristiche individuali. 

E' chiaro che una persona allenata, anche se più anziana, avrà valori diversi rispetto ad una persona più giovane ma sedentaria e magari in sovrappeso.

Esaminando le indicazioni fornite dall’ American Heart Association (AHA) è plausibile ipotizzare per un uomo di 50 anni una FCMax di 170±10 bpm (dove 10 bpm rappresentano la tolleranza); risulta evidente come alla luce di questa indicazione possano essere ritenute “adeguate” FcMax da 160 a 180 bpm. 

Ovviamente pur rientrando nei limiti di un indicazione ufficiale gli effetti di un lavoro svolto a 160 bpm saranno molto diversi da quelli ottenibili a 180 bpm. 

60% FcMax Frequenza cardiaca minima allenante 

60% - 70% FcMax Ossidazione lipidica 

70% - 80% FcMax Allenamento cardiovascolare 

85% FcMax Allenamento cardiorespiratorio

Per valutare la massima frequenza cardiaca (teorica), quante volte abbiamo utilizzato la formula che sottrae l'età al valore di 220? 

Dovete sapere che l'origine della formula nasce da una valutazione superficiale, basata sull'osservazione di un adattamento cardiaco lineare, relativa a una serie di dati medi rilevati nel 1971. 

Già in quell'anno la comunità scientifica si era accorta dell'imprecisione della formula, ma non avendo un'alternativa decorosa, i ricercatori l'hanno dichiarata accettabile. 

Conferendone, di fatto, l'ufficialità.

La formula risultò comoda in quanto la frequenza cardiaca è una misura facile da rilevare, e viene normalmente utilizzata per valutare la risposta del cuore rispetto all'esercizio ma anche per il recupero. 

Durante uno sforzo incrementale il battito aumenta ma, si sa, esiste un limite oltre che non è possibile superare. Dalla valutazione empirica del limite si poteva così passare velocemente a tutti i calcoli del caso, senza bisogno di un test da campo massimale.

Questa formula è da considerare valida per le persone sedentarie e per i principianti, per le persone più allenate che hanno protocolli precisi di allenamento basati sulle frequenze cardiache consigliamo il METODO DI KARVONEN.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento con lo Step
01 Ottobre 2014

Allenamento con lo Step

Dimagrire e tonificare le gambe con lo step

Nel cardiofitness , l’allenamento con lo step , o simulatore di scalini , rappresenta senza dubbio uno degli allenamenti con ergometri più impegnativi sia dal punto di vista muscolare che coordinativo , anche perché il movimento eseguito è meno fisiologico rispetto alla corsa nel tapis roulant o pedalata alla cyclette. Il meccanismo tradizionale di funzionamento dello step prevede che quando un piede spinge in basso una leva , l’altra automaticamente salga verso l’alto con un’ intensità proporzionale. Alcuni Step offrono un’alternativa a questo meccanismo , il galleggiamento , il galleggiamento è dovuto all’azione indipendente delle due leve. L’utilizzo di questa versione di allenamento comporta un maggior dispendio energetico e capacità coordinative e di norma viene usata dagli atleti più esperti.    

La Frequenza Cardiaca nell'Allenamento
21 Agosto 2015

La Frequenza Cardiaca nell'Allenamento

Come Conoscere il proprio Stato di Forma attraverso la Misurazione della Frequenza Cardiaca

La frequenza cardiaca basale, anche chiamata RHR (Resting Heart Rate), è un dato molto importante da registrare, soprattutto per gli sportivi. Misurarsela da soli è molto semplice, basta dedicarci qualche minuto ogni tanto; sedetevi sul divano e appoggiate l'indice e il medio sul lato del collo (non usate il pollice, perché ha una pulsazione che potrebbe confondervi) sotto la mascella, e premete appena sopra la carotide, dove la frequenza cardiaca è molto più percepibile che al polso.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.