(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Il Recupero negli Esercizi di BodyBuilding

data di redazione: 10 Ottobre 2017 - data modifica: 24 Novembre 2018
Il Recupero negli Esercizi di BodyBuilding

Il Recupero negli Esercizi di BodyBuilding è una domanda che ci pongono tantissimi lettori, in questo breve articolo spiegheremo le dinamiche del Il Recupero negli Esercizi di BodyBuilding. Per recuperare le scorte energetiche, che vengono deplete negli allenamenti ad alta intensità, è necessario un certo intervallo denominato tecnicamente RI ovvero REST INTERVAL. La durata del RI determina quanta energia si avrà per la serie successiva o successivo allenamento, quindi anch'essa va accuratamente pianificata; questa durata dipende da:

  • forza impiegata nella serie 
  • aumento del carico 
  • ritmo e stile di lavoro 
  • numero di muscoli coinvolti
  • condizioni fisiche dell'atleta 
  • peso corporeo 

REST INTERVAL TRA LE SERIE

L'optimum fra le serie dipende dunque dal carico di lavoro, tipo di forza usata e stile di movimento. Postiamo qui di seguito la tabella del RI da adottare a seconda del tipo di serie effettuata.

PESO %STILE DEL MOVIMENTOSCOPO DELL'ALLENAMENTORI
105% eccentrico LENTOMIGLIORA LA FORZA MASSIMALE ED IL TONO5'
80-100%LENTO - MEDIOFORZA MAX E TONO 4'
60-80%LENTO - MEDIOIPERTROFIA2'
50-80%VELOCEPOTENZA5'
30-50%SUPER LENTORESISTENZA - VASCOLARIZZAZIONE1,5'

Durante le pause l'adenosin trifosfato creatin fosfato atp-cp è ricostruito in base alla durata della pausa e può essere riutilizzato. Se l'RI viene giustamente calcolato l'acido lattico non sarà accumulato così rapidamente e permetterà la fine del lavoro. Quando invece l'RI è meno di 1 minuto la concentrazione di LA è molto alta con dolore e crampi.

Se poi l'RI è meno di 30 secondi il livello di LA sarà sono così alto che il dolore e l'affaticamento impediscono di finire l'allenamento. Solo un sufficiente RI permette quindi la rimozione e riutilizzazione dal LA.

Consideriamo ora altri spunti:

  • 30 secondi di pausa completa restaurano il 50% circa dell'ATP - CP che era stato demolito
  • Un minuto di RI tra serie di 15/20 reps non è sufficiente per restaurare l'energia muscolare per continuare sullo stesso livello atp-cp 
  • Un RI di 3-5 minuti o più restaura completamente il sistema atp-cp 
  • Dopo il lavoro di esaurimento muscolare (superserie e stripping) 4 minuti di riposo non sono sufficienti per eliminare l'LA.

In conclusione più breve sarà il recupero e meno atp-cp sarà restaurato e meno energia si avrà per le serie successive. 

Giova precisare che alcuni protocolli per l'aumento della massa muscolare, come l'8x8 di Vince Gironda, l'FST-7, serie giganti e/o superserie giocano sul recupero che è alquanto breve oppure zero come nelle serie giganti e superserie. 

In questo caso gli allenamenti saranno brevi e non di lunga durata, nel caso invece di protocolli di pura forza i recuperi saranno abbondanti e le sedute possono superare anche un'ora in quanto i protocolli di forza richiedono tempo, tempo per il riscaldamento, tempo per le serie e molto tempo per il recupero.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

L'Abbronzatura Nel Bodybuilding
24 Novembre 2018

L'Abbronzatura Nel Bodybuilding

La pelle abbronzata accentua il fisico, evidenziando linee e definizione. Sfortunatamente il sole apporta anche danni alla pelle. Questo articolo ti mostrerà che esiste un modo per ottenere quell'abbronzatura sexy (oltre a tutti i benefici per la salute) e minimizzare il danno. Soprattutto per i bodybuilder, la pelle abbronzata accentua il fisico, evidenziando linee nitide e definizione non vista con la pelle non abbronzata.

Dove Effettuare Le Tecniche Ad Alta Intensità?
23 Aprile 2019

Dove Effettuare Le Tecniche Ad Alta Intensità?

In un allenamento ad alta intensità il distretto muscolare target è spinto fino al limite massimo, producendo il massimo della forza possibile in quel determinato momento dell'esercizio effettuato.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.