(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Distensioni a Presa Stretta su Panca Reclinata con i Manubri

data di redazione: 08 Novembre 2015
Distensioni a Presa Stretta su Panca Reclinata con i Manubri

Posizione Scomoda che Garantisce Risultati Strepitosi

Esercizio di bodybuilding fantastico, molto simile alla versione su panca piana, che permette di fornire uno stimolo diverso alla crescita muscolare di pettorali e tricipiti. La differenza è che con la panca declinata le spalle lavorano molto meno.

ESECUZIONE

  • Regolate la panca a circa 30-40° sotto l’orizzontale.
  • Agganciate i piedi sotto i rulli imbottiti per avere stabilità durante l’esecuzione dell’esercizio
  • Con i manubri i mano sdraiatevi sulla panca

  • Testa, spalle e glutei devono rimanere pienamente a contatto con la panca, mentre la colonna lombare è leggermente inarcata. Tenete i gomiti vicino ai fianchi e state attenti a non aprirli.
  • Tenete i manubri vicini, ma non separati, con le palme rivolte verso l’interno (presa neutra).
  • All’inizio potete appoggiarli su di voi.

MOVIMENTO


  • Distendete verticalmente le braccia mantenendo i pesi staccati in modo da costringere ciascun braccio a lavorare singolarmente per stabilizzarli
  • Distendete completamente e contraete a tutta forza i tricipiti per un secondo
  • Abbassate i manubri portandoli ai lati della parte inferiore del petto e fermandovi poco prima del contatto
  • Ripetete per il numero di ripetizioni desiderato

CONSIGLI TECNICI


  • Lavorate con un Assistente che, oltre a verificare il vostro lavoro, potrà togliervi i pesi alla fine di ogni serie in modo da evitare eventuali traumi alle spalle nel getto dei manubri a terra.
  • Da una posizione declinata infatti il getto dei manubri a terra può essere traumatico
  • Sollevate i manubri seguendo una traiettoria verticale e non all’indietro verso il volto
  • Cercate di mantenere una distanza di 5 cm tra i manubri
  • Esercizio che può essere inserito in una scheda pettorali e tricipiti come esercizio di transizione dei due distretti muscolari
  • E’ possibile eseguirlo anche con un braccio alla volta
  • Se avete la possibilità è possibile eseguire tale esercizio con i manubri UNITAMENTE ai cavi. In questo caso i cavi saranno collegati con delle polsiere ai polsi in modo da aumentare la tensione continua dei muscoli. Una volta giunti al cedimento, gettate i manubri a terra e continuate con i cavi.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Braccia Enormi con Le Trazioni alla Fune - Video
31 Gennaio 2019

Braccia Enormi con Le Trazioni alla Fune - Video

Trazioni alla Sbarra utilizzando una Fune come Appiglio per la Presa

Una schiena atletica è importante non solo per la bellezza estetica del fisico ma anche per la salute, dato che una schiena forte non conosce dolore e si sa che l’80% del mal di schiena è causato da debolezze nella muscolatura.

Zottman Curl
31 Gennaio 2019

Zottman Curl

Esercizio che coinvolge tutti i muscoli che compongono il braccio, escluso il tricipite, aiuta a stimolare il bicipite in ogni sua posizione inferiore e superiore.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.