(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Si fanno le Croci ai Cavi

data di redazione: 02 Maggio 2014 - data modifica: 09 Marzo 2017
Come Si fanno le Croci ai Cavi

Esercizio complementare per i muscoli pettorali

CROCI AI CAVI

Generalmente le croci ai cavi sono considerate un esercizio d'isolamento e non di massa, se e' vero che la distensione su panca con bilancere, le spinte e le croci con manubri sono gli esercizi principali per il torace, anche le croci ai cavi contribuiscono, e non poco, a costruire due pettorali spessi e definiti. Infatti i cavi offrono una tensione costante e le braccia possono aprirsi totalmente con un forte effetto di stretching sui pettorali, i quali dopo varie reps saranno già probabilmente in acidosi, quindi acidosi e stretching, i due elementi fondamentali per innescare l'igf-1.

E quindi crescita delle stem-cell.

L'importante è eseguire bene e come si deve l'esercizio. Andate al vostro castello dei cavi incrociati ben oliati e afferrate le due maniglie, fate un bel passo in avanti rispetto alla posizione della struttura.

Perchè? molti eseguono l'esercizio sul posto ma i cavi tirano meno, provate a fare un passo in avanti e vedrete come tirano i cavi nella fase eccentrica del movimento. Ora quando eseguite la fase eccentrica tenete le palme delle mani parallele al terreno, con le braccia larghe, con le dita rivolte al pavimento e ovviamente nella fase concentrica, chiudendo le braccia avanti a voi fate una rotazione delle mani andando a toccarvi le nocche dei pugni, rimanete per un istante in chiusura in contrazione prima di riprendere l'esercizio.

Esecuzione dell'esercizio

  • Impugnate le maniglie e selezionate il carico ideale per il vostro protocollo.
  • Fate un passo in avanti
  • Portate il busto in avanti e rimanete fermi in questa posizione per tutto l'esercizio
  • Da questa posizione, con un movimento circolare, avvicinate le maniglie e quindi le mani l'una con l'altra senza spostare il busto.
  • Dovete abbracciare il classico tronco che è nell'immaginario davanti a voi.
  • Contraete i pettorali nel punto apicale del movimento
  • Ritornate in modo lento e controllato.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Esercizi pericolosi in palestra
30 Settembre 2014

Esercizi pericolosi in palestra

Tutti gli esercizi possono essere pericolosi e traumatici se eseguiti in modo Barbaro e sbagliato. Però alcuni Ex sono più pericolosi di altri per le loro traiettorie e movimenti innaturali. Ecco alcuni esercizi con le relative motivazioni che possono essere potenzialmente pericolosi

Affondi su Step
06 Gennaio 2015

Affondi su Step

Variante degli Affondi

Fate un passo in avanti, posizionando il piede sullo step ed abbassando la coscia della gamba avanzata e le anche in modo da formare un angolo vicino ai 90°. Assicurarsi che il corpo sia verticale e che il ginocchio della gamba avanzata sia allineato con il piede: non dovrebbe, infatti, superare la linea del piede, che dovrebbe aderire perfettamente alla superficie dello step.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.