(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Trazioni alla Sbarra - Come Individuare il Proprio Massimale Reale

data di redazione: 24 Febbraio 2016 - data modifica: 08 Maggio 2018
Trazioni alla Sbarra - Come Individuare il Proprio Massimale Reale

Articolo Matematico che vi farà Conoscere il Vostro Massimale Reale relativo alle Trazioni alla Sbarra

Volete conoscere il vostro massimale alla sbarra per le trazioni

Calcolare il massimale su squat, stacco da terra o distensioni su panca piana con bilanciere è abbastanza semplice in quanto grazie al metodo diretto o indiretto si riesce a stabilire e/o scoprire il proprio carico massimale.

Ecco come conoscere il vostro massimale alla sbarra per le trazioni

Nel calcolare le percentuali del massimale delle trazioni alla sbarra o dei dip alle parallele con sovraccarico molti fanno l'errore da principianti di considerare soltanto il peso aggiuntivo alla catena da sollevamento.


ESEMPIO

  • Per esempio supponiamo che un soggetto, di 80 kg, abbia un massimale zavorrato di +30 kg.
  • Il nostro atleta non solleverà soltanto i 30 kg attaccati alla catena da sollevamento ma solleverà anche il proprio corpo
  • Il peso totale sollevato corrisponderà a 80+30=110 kg.


CONSIDERAZIONI AGGIUNTIVE

  • Bisognerebbe considerare che una persona che fa trazioni alla sbarra non solleva il suo peso corporeo per intero, infatti le mani e gli avambracci non compiono alcuno spostamento rilevante.
  • Alla somma del peso del peso corporeo e della zavorra andrebbe sottratto il peso di mani e avambracci.

Tramite le equazioni di Barter (Barter, 1957) conoscendo il peso di un certo soggetto è possibile stimare il peso di un dato segmento corporeo.


Ecco le sue semplici equazioni:

  • M tot è la massa corporea del soggetto in kg (detto volgarmente il peso corporeo).

Calcolate la massa totale di mani ed avambracci

  • Stimare la massa delle mani: M mano (0,005 x M corporea + 0,16)
  • Es. 0,005×80+0,16= 0,56 Kg
  • Raddoppiate = 1.12 Kg

Stimare la massa degli avambracci: M avambraccio (0,02 x M corporea + 0,11)

  • 0,02×80+0,11=1,71 kg
  • Moltiplicate per 2 = 3,42 kg

Massa totale di mani ed avambracci = 4,5kg.

Calcolate la massa totale coinvolta durante il massimale:

Kg Zavorra massimali + M corporea – (M mani + M avambracci) cioè: 30 + 80 - 4,5 = 105,5kg

COME DETERMINARE IL MASSIMALE?

Se con 80 kg di peso corporeo e con 30 kg di zavorra effettuate 3 ripetizioni, quanto sarà il vostro massimale?

Come da tabella allegata. sappiamo che 3 ripetizioni equivalgono al 90% del massimale.

Quanto equivale quindi il massimale di una persona che pesa 80 kg, che con 30 kg di zavorra nella cintura da sollevamento, riesce ad effettuare 3 ripetizioni complete?

Basterà visionare la tabella allegata qui sotto e verificare l'incrocio del peso sollevato, la percentuale di carico, con le ripetizioni effettuate .



105,5 kg per 3 ripetizioni equivale ad un massimale alla sbarra per trazioni di 117 kg

Articolo complesso, che potrà esservi utile per stabilire il giusto carico che dovete effettivamente inserire nella cintura da sollevamento, in modo tale da poter strutturare al meglio i vostri protocolli di allenamento destinati all'incremento della forza.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Riscaldamento Specifico per Allenamenti di Forza
14 Agosto 2017

Riscaldamento Specifico per Allenamenti di Forza

Due metodi di riscaldamento per arrivare al massimale

Dopo aver effettuato un riscaldamento generale, che consiste in 5-10 minuti di corsa o altra attività aerobica e un pò di allungamento attivo dinamico, occorre scaldarsi in modo specifico per affrontare i carichi elevati degli allenamenti di forza.

Il Principale Errore nell'Allenamento della Forza
22 Marzo 2015

Il Principale Errore nell'Allenamento della Forza

Con questo articolo vorrei portare la vostra attenzione sul motivo principale di fallimento dei cosiddetti “cicli di forza” o dei programmi di forza standard facilmente reperibili in rete, per non parlare delle schede di forza autogestite (per non dire improvvisate) dai volenterosi sollevatori che non hanno la fortuna di essere seguiti da tecnici validi.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.