(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Addominali Scolpiti in 60 Giorni

data di redazione: 26 Aprile 2019 - data modifica: 31 Maggio 2019
Addominali Scolpiti in 60 Giorni

Addominali scolpiti in 60 giorni

Sia che il tuo obiettivo sia un six-pack scolpito da culturista professionista, o semplicemente che i tuoi pantaloni vestano meglio con una t shirt attillata estiva, il percorso per ottenere la pancia piatta è il medesimo. 

Migliaia di crunch al giorno è la risposta? 

Tonificare i muscoli addominali è solo una parte dell'equazione. Gli uomini e le donne di tutte le taglie hanno in genere uno strato di grasso sulla parte mediana. 

Per scoprire gli addominali, liberandoli dal grasso, il primo passo è quello di diminuire il grasso corporeo bruciando più calorie di quelle che si consumano. 

Ci sono due modi per farlo: esercizio fisico e riduzione dell'apporto calorico. 

Il modo migliore per bruciare calorie è aumentare la frequenza cardiaca, nella maggior parte dei casi, ciò significa muovere il corpo dinamicamente. Non importa quello che fai, quando lo fai, come lo fai, l'importante è che ti muova!

L'importante non è solo l'attività in palestra, ma tutte le attività giornaliere che possono concorrere allo scopo e quindi:

  • Camminare, parcheggia lontano dai luoghi e cammina di più durante l'arco della giornata
  • Se la distanza lo permette, vai al lavoro in bicicletta
  • Alla sera invece di bere al bar, vai a ballare
  • Invece di prendere l'ascensore, sali le scale a piedi

Queste attività sono poi da aggiungere, sommare al lavoro svolto con le macchine cardiovascolari presenti in palestra tra cui ellittica, tapis roulant, step e vogatore. Sparati 30 minuti al giorno al termine dell'allenamento pesi, oppure in circuiti misti anaerobici - aerobici. 

Volete qualche consiglio sull'allenamento e sull'alimentazione per scolpire i vostri addominali?

1) ALLENATI CON I PESI IN UN CERTO MODO

Allenati con il nostro metodo ABC FIT , scegliendo i programmi sulla definizione muscolare. 

Comunque il consiglio è quello di mantenere i carichi alti, nonostante l'alimentazione meno ricca, diminuendo i tempi di recupero. 

Cerca di adottare una densità di lavoro più elevata, pertanto effettua un numero maggiore di serie nell'unità di tempo.

In questa fase è bene aumentare il numero di sedute settimanali, cercando di non andare in sovrallenamento. Adottate sedute con i pesi più brevi, ma più qualitative. 

2) EFFETTUA ATTIVITA' AEROBICA AL MATTINO 

In questa fase è fondamentale muoversi. Il Dr. Massimo Spattini, celebre medico culturista, autore di libri, consiglia di effettuare attività aerobica al mattino, previa assunzione di un buon caffè amaro. 

3) INIZIA LA GIORNATA ASSUMENDO PROTEINE

Comincia ogni giornata assumendo proteine come uova, latte e proteine in polvere, yogurt greco o skyr unitamente a qualche noce ed un frutto. 

Le proteine danno sazietà e quindi vi terranno lontani dall'assunzione di carboidrati come pane, biscotti, pasta. In questa fase è preferibile assumere carboidrati a basso indice glicemico come verdura e frutta.

4) INSERIRE QUALCHE ESERCIZIO CON I KETTLEBELL

Consigliamo di togliere qualche esercizio complementare dalla vostra scheda di allenamento, inserendo qualche esercizio con i kettlebell, che sono alquanto efficaci per attivare il metabolismo.

5) INSERIRE CIRCUITI CON ESERCIZI ADDOMINALI, CARDIO E KETTLEBELL

Il massimo è allenarsi con i pesi con i vostri squat, stacchi, distensioni, rematori ed al termine effettuare un circuito misto con esercizi addominali, brevi sessioni cardio ed esercizi con i kettlebell.

6) CONCLUDI LA TUA GIORNATA CON I CARBOIDRATI

Per riuscire a seguire una dieta con meno calorie unitamente ad un aumento dell'attività bisogna assumere i macronutrienti in punti strategici della giornata. 

Abbiamo consigliato l'assunzione di un pasto proteico al mattino al posto del classico pasto glucidico, ed altresì consigliamo di assumere un pasto glucidico alla sera con un minimo apporto di proteine.

I carboidrati favoririscono il riposo notturno, stimolando la produzione di serotonina (l’ormone del benessere) utile per andare a dormire più rilassati e sazi”. 

La qualità del sonno è importante per la produzione di ormone gh. 

Dobbiamo considerare che i carboidrati non dovrebbero superare il 45-60% delle calorie giornaliere, che non conta il ‘quando’, ma il ‘come’, quindi se troppo conditi e se la loro quantità nella giornata è alta. 

Pertanto consigliamo di adottare una giornata prevalentemente proteica e alla sera consumare carboidrati come una forma di gratificazione alimentare e recupero.

Gli alimenti a cui dobbiamo in realtà fare attenzione alla sera sono quelli grassi. I carboidrati, così come qualsiasi alimento, incrementano il rischio di ingrassare quando ne mangiamo in quantità eccessive, se invece seguiamo una dieta equilibrata non abbiamo nulla di cui preoccuparci.

Avete 60 giorni di tempo per mettervi in forma, ascoltate i nostri consigli ed allenatevi con ABC FIT.

Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

10 Esercizi Addominali Preferiti da ABC Allenamento
06 Novembre 2017

10 Esercizi Addominali Preferiti da ABC Allenamento

Molti di questi esercizi provengono dal mondo degli sport da combattimento dopo il core è di fondamentale importanza per l'efficienza e potenza dei colpi. A nostro avviso sono esercizi per esperti ma che porteranno l'addome ad un livello superiore in termini di tonicità muscolare.

Ultimi post pubblicati

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.

Il Doping Nel BodyBuilding
10 Giugno 2019

Il Doping Nel BodyBuilding

Diventare un bodybuilder professionista, di alto livello, richiede l'uso di potenti farmaci che sono collegati al malfunzionamento di molti organi del nostro corpo sino ad arrivare al decesso prematuro. Le sostanze incriminate sono gli steroidi anabolizzanti, l'insulina, l'HGH e i diuretici.