(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Braccio Grosso Uguale Pugno Potente?

data di redazione: 12 Maggio 2018
Braccio Grosso Uguale Pugno Potente?

La Massa Muscolare È Direttamente Proporzionale Alla Potenza Devastante Di Un Pugno?

Se un braccio è grosso significa che può sferrare un pugno potente e devastante?
Un braccio enorme fa paura, incute rispetto, ma tutte queste intimidazioni visive sono fondate?

All’entrata della discoteca ci sono due tizi enormi che fanno la selezione del pubblico a in base a come è vestito. Nessuno ha niente da obiettare, perché questi energumeni, tanto grossi e con la faccia da cattivi sono un buon deterrente a obiezioni o prepotenze da parte di chiunque.

Un uomo muscoloso, con bicipiti e tricipiti gonfi e possenti fa sempre impressione, su questo non c’è dubbio, dà subito l’idea di una superiorità fisica, una discussione con lui è già messa fuori dai tuoi pensieri.

1. FORZA NON È UGUALE A POTENZA

Sicuramente la forza fisica è spesso direttamente proporzionale al volume di massa muscolare ma è vero anche per la potenza?


Come ben sappiamo potenza è uguale a forza per velocità, e quest’ultima non è riconoscibile in corpo statico davanti ad una porta di una discoteca. 

Per non sapere né leggere né scrivere meglio evitare, direte voi, ma non è questo il punto. Chiaramente una convivenza pacifica con tutti è un diritto ed un dovere insindacabile, però vorrei sfatare qui un mito difficile da smontare.

Se vieni agguantato da due braccia come due martinetti di una gru è chiaro che vieni schiacciato come una noce ma ciò che deve far paura in uno scontro fisico sono le percussioni.

Come appassionati di sport da combattimento sappiamo bene che un atleta veloce, potente e preciso è pericoloso ma non prescinde dalla sua stazza fisica.

Quindi da sempre un braccio voluminoso incute paura ma paura di cosa?


Abbiamo paura di essere stritolati, ma agguantarci non è una cosa facile vero?

La potenza dei pugni non è determinata dalla massa muscolare del braccio ma da altri fattori che ti elencherò qui subito.

2. DA DOVE PROVIENE LA FORZA DI UN PUGNO

Come abbiamo già accennato, la forza di un pugno non prescinde dalla massa muscolare del braccio ma dalla CAPACITÀ di utilizzare tale massa insieme ad altri muscoli.

Il pugno (o gomitata che sia) è la somma della forza di diversi muscoli coordinati insieme nello stesso momento.

La forza del pugno parte dalle gambe.
Il lavoro delle gambe è importantissimo, forse il fondamentale.

Di conseguenza la rotazione dei fianchi, delle spalle e per finire quella del braccio, e poi quest’ultimo ha un ruolo marginale.

Durante l’esecuzione di un colpo, il braccio deve essere rilassato, come se fosse di gelatina, come anche le dita delle mani.


Al momento dell’impatto, ma solo in quel preciso istante deve avvenire la contrazione dei muscoli del braccio, però il lavoro maggiore è stato eseguito dal resto del corpo a partire dalle spalle, il CORE, i fianchi e le gambe.

Se non si è addestrati a coordinare tutto questo, puoi avere anche un bicipite di 40 cm ma non riuscire neanche a far suonare i punching-ball dei luna park.

COSA ALLENARE PER AVERE UN PUGNO POTENTE

Per avere un pugno da KO dovete allenarvi tanto al sacco ed ai colpitori cercando di focalizzarvi sui punti che vi ho elencato sopra:

  • braccio rilassato prima dell'impatto
  • core
  • fianchi
  • gambe

Inoltre:

  • fare allenamenti di forza e resistenza e quindi di potenza
  • allenare il core e le gambe.


Nella video lezione qui sotto vi propongo una spiegazione della meccanica del pugno.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La Miglior Arte Marziale per i Bambini
19 Agosto 2016

La Miglior Arte Marziale per i Bambini

Karate uno sport? Per Bambini

Il karate si basa sul rispetto dell’avversario, attività che inizia e finisce con il saluto, una parte importantissima di questa disciplina, si effettua il saluto quando si entra nella palestra, il dojo, luogo che assume addirittura un clima di sacralità durante lo svolgimento dell’allenamento.

Aikido - Shiho nage
15 Ottobre 2015

Aikido - Shiho nage

Tecnica di Proiezione nelle 4 Direzioni

Lo shihonage si effettua tramite una leva sul braccio. Efficace in situazioni di disarmo è tipica del Bujustsu Giapponese, comune a molte discipline più o meno modificata, è possibile trovarla anche nei programmi militari di autodifesa. E’ dunque una tecnica sempre attuale, attuabile oggigiorno come lo è sempre stato sin dai campi di battaglie delle epoche ”medievali”.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.