(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Verità e Falsi Miti su 3 Principali Alimenti

data di redazione: 15 Giugno 2015
Verità e Falsi Miti su 3 Principali Alimenti

In quest'articolo cercheremo di capire quali alimenti possono far pendere l'ago della bilancia, per una dieta, tra l'essere buona o cattiva. Una dieta può essere fonte di confusione se non si conosce bene la nutrizione o si viene seguiti da un nutrizionista. Spieghiamo quindi semplicemente come evitare alcuni errori comuni.

 

Se siete alla ricerca di un po' di chiarezza su ciò che si dovrebbe e non dovrebbe mangiare, ecco quattro falsi miti alimentari comuni che vi guideranno a fare le scelte giuste.

 

Verità e Falsi Miti su 3 Principali Alimenti

 

1: Le patate dolci sono più nutrienti delle patate bianche?

 

La maggior parte degli atleti non mangiano patate bianche, perché ritengono che esse offrono molto amido, ma questo non è esattamente vero. Se è vero che le patate bianche sono una fonte di carboidrati semplici - che forniscono circa 30 grammi per una porzione di 200 grammi -forniscono anche 5 grammi di fibra, oltre il 32% del valore giornaliero di vitamina C e il 20% del valore giornaliero di vitamina B6. Esse sono anche ricche di minerali come ferro, magnesio e potassio. Rispetto a queste, le patate dolci, che forniscono 40 grammi di carboidrati per una porzione di 200 grammi, insieme a 6 grammi di fibre, il 566% del valore giornaliero di vitamina A e il 20% del valore giornaliero di vitamina B6. In un confronto fra le due, la differenza è minima.

 

LA VERITA' : Sia le patate bianche che quelle dolci possono essere utilizzate per una funzione specifica nella vostra dieta. Mangiare patate bianche dopo l'allenamento, o quando si ha bisogno di un carboidrato semplice che verrà assorbito rapidamente e darà energia rapidamente, mentre le patate dolci vanno meglio quando consumate durante il giorno.

 

2: Gli albumi sono meglio delle uova intere?

 

Le uova intere sono state spesso considerate cattive quando si trattava di colesterolo. Molti studi in passato indicarono il tuorlo come il colpevole, quindi gli albumi sono diventati il nuovo trend. L'albume d'uovo fornisce una fonte di proteine ​​di alta qualità non grassa - ma rimuovere il tuorlo, significa perdere tutti i tipi di nutrienti essenziali, tra cui la vitamina D, B12, colina e selenio, insieme al colesterolo e altre proteine. Mangiare uova intere è stato associato ad un migliore controllo dell'appetito, senso di sazietà e una migliore gestione del peso. Una recente ricerca sulle uova intere ha dimostrato che il consumo di uova non è associato ad un aumento del rischio di malattie cardiache. Uno studio ha mostrato che il colesterolo HDL - il colesterolo buono in realtà è aumentato quando i soggetti hanno consumato una dieta con pochi carboidrati e con 3 uova intere ogni giorno per 13 settimane. Un altro studio ha scoperto che non ci è stato nessun impatto significativo sui livelli di LDL o colesterolo cattivo quando i soggetti hanno mangiato 2 uova al giorno per 12 settimane.

 

LA VERITA' : Il colesterolo nella vostra dieta è in realtà importante; può contribuire a sostenere importanti ormoni, tra cui l'onnipotente testosterone. Così, invece dei soli albumi, provate ad aggiungere delle uova intere che daranno più nutrimento al vostro prossimo pasto o prima colazione.

 

3: Mangiare carne rossa fa male ?

 

La carne rossa ottiene spesso una cattiva reputazione come alimento chiave che può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Se è vero che una dieta ricca di grassi saturi può portare a livelli più elevati di LDL (colesterolo cattivo), ci sono molti vantaggi presenti nella carne rossa che non possono essere ignorati. La carne rossa è ricca di ferro, zinco e vitamina B12 ed è una grande fonte di proteine ​​- tra cui gli amminoacidi essenziali e creatina. Anche se la carne rossa contiene grassi saturi e colesterolo, questo tipo di grasso può contribuire ad ottimizzare gli ormoni tra cui il testosterone.

 

LA VERITA' : La cosa giusta è quella di seguire una dieta equilibrata e limitare l'assunzione di carne rossa a solo un paio di volte a settimana. Scegliete solo i tagli magri di carne rossa.

 

Riferimenti:
Harman, NL, Leeds, AR, Griffin, BA. Increased dietary cholesterol does not increase plasma low-density lipoprotein when accompanied by an energy- restricted diet and weight loss. Eur J Nutr. 2009. 4 (6): 287- 93.
Mutungi, G, et al. Dietary cholesterol from eggs increases plasma HDL cholesterol in overweight men consuming a carbohydrate- restricted diet. J Nutr. 2008. 138 (2): 272-6.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

4 modi per smettere di mangiare di notte
30 Settembre 2014

4 modi per smettere di mangiare di notte

Il cibo assunto di notte fa ingrassare in quanto il corpo è programmato per dormire

Alcune persone si svegliano di notte e svaligiano le credenze della cucina ed il frigorifero triturando qualsiasi cosa gli passi davanti alla bocca, dal dolce al salato.

Cereali: Tutta la Verità
26 Ottobre 2015

Cereali: Tutta la Verità

I prodotti raffinati, tuttavia, sono privi della fibra, delle vitamine, dei minerali e degli oli presenti in quelli integrali. Un'altra conseguenza di questa lavorazione è la maggiore rapidità di digestione e di assorbimento degli alimenti, che provoca picchi dei livelli d'insulina e, di conseguenza, il rischio di ingrassare più rapidamente.

Ultimi post pubblicati

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.

Il Doping Nel BodyBuilding
10 Giugno 2019

Il Doping Nel BodyBuilding

Diventare un bodybuilder professionista, di alto livello, richiede l'uso di potenti farmaci che sono collegati al malfunzionamento di molti organi del nostro corpo sino ad arrivare al decesso prematuro. Le sostanze incriminate sono gli steroidi anabolizzanti, l'insulina, l'HGH e i diuretici.