(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Fobia dei Grassi, i Grassi fanno Ingrassare?

data di redazione: 29 Agosto 2013 - data modifica: 27 Luglio 2016
La Fobia dei Grassi, i Grassi fanno Ingrassare?

La parola grassi è il termine più temuto nel dizionario dietetico. In nessun paese la fobia dei grassi è diffusa come negli Stati Uniti D’America e in nessun altro stato al mondo la gente è così grassa e fuori forma. Gli Americani pensano ai carboidrati come all’alimento per eccellenza e al grasso come all’alimento da bannare a qualsiasi costo.


Sappiate che i grassi contenuti nella dieta non fanno ingrassare e paradossalmente, per perdere grasso, bisogna ingerire grasso.


Potrebbe sembrare un eresia nutrizionale, ma è scientificamente provato da alcuni test universitari. Il test costituiva in una dieta da 1000 calorie fornite ad alcuni individui, il primo gruppo aveva una dieta da 1000 calorie ricca in grassi, il secondo gruppo aveva una dieta da 1000 calorie ricca in carboidrati.

Il primo gruppo dimagrì, mentre il secondo no. Strano ma vero. Nella dieta a zona il grasso riveste un ruolo importante, rappresenta la chiave biochimica per prevenire l’accumulo di grasso .

Perché i grassi non fanno ingrassare?

I grassi non fanno ingrassare, i carboidrati si!!!


Sarà mai possibile?! Tutto ciò è esattamente il contrario di quello che i nutrizionisti hanno sempre detto. ebbene hanno torto; ve lo dimostro. Il miglior carburante sono i grassi e non i carboidrati !!!

  1. Iniziamo con l'affermare che tutti abbiamo bisogno di una certa quantità di carboidrati, l'organismo deve produrre energia e rifornire costantemente il cervello, bisognoso di glucosio.
  2. Per far questo il fegato converte in glucosio i carboidrati che mangiamo, ma la capacità del fegato di immagazzinare il glicogeno è molto limitata e questo può esaurirsi facilmente nel giro di 10/12 ore, per questo dobbiamo mangiare carboidrati.
  3. Una persona normale può immagazzinarne nei muscoli 300/400 g. e nel fegato 60/90 gr.: tutto quello che ingeriamo di più si trasforma in grasso, anche se i carboidrati sono privi di grasso. Ma il peggio deve ancora venire.
  4. Ogni pasto ad alto contenuto di carboidrati provoca un rapido innalzamento del glucosio nel sangue. Per compensare, il PANCREAS secerne un potente ormone, l'INSULINA, che abbassa la glicemia.
  5. Questa però stimola l'immagazzinamento delle scorte e scatena un accumulo di adipe (grasso), inoltre abbassando la glicemia sentiamo di nuovo il bisogno di introdurre zuccheri (fame), andremo così ad introdurre altri carboidrati. Ed inizierà di nuovo il circolo vizioso.

Non vi è mai capitato alla Domenica dopo un pranzo da 12 portate con molti carboidrati derivati da pasta e altri piatti ricchi in carboidrati, di avere spazio anche per il dolce o i dolci? Questo non è tutto.

I Livelli elevati di insulina impediscono anche di utilizzare i grassi già accumulati. Quindi l'eccesso di carboidrati non solo fa ingrassare ma fa restare grassi.

Parliamo ora dei famigerati grassi: ogni grammo di grassi ha 9 calorie, ogni grammo di carboidrati 4. qual è il miglior carburante? Mi sembra fin troppo ovvio. In tutte le situazioni in cui ci alleniamo in aerobica (quasi sempre), o quando non ci alleniamo ma stiamo semplicemente facendo una passeggiata, consumiamo grassi e non carboidrati, tanto è vero che diete ad alto tenore di grassi, in atleti fondisti (ciclisti, maratoneti ecc) hanno dato significativi miglioramenti delle performance. Al contrario, cioè diete ad alto contenuto di carboidrati non hanno dato miglioramenti.

Abbiamo appena affermato che quello che ci fa ingrassare è lo sbalzo glicemico dovuto all'introduzione di troppi carboidrati mentre i grassi non c’entrano nulla, vale a dire che non sono i grassi ad essere depositati in grasso (scusate il gioco di parole) ma l'eccesso di qualunque cosa mangiamo, siano essi proteine o carboidrati, ad alzare la glicemia.

Paradossalmente i grassi non sballano la glicemia (purché siano grassi insaturi, olio di oliva, olive, noci ecc.), quindi non possono far ingrassare. Appare ovvio però, che se voglio utilizzare i grassi corporei non introdurrò nella mia dieta il 60% di grassi perché avrò un abbondanza di questi da bruciare, ma mi atterrò per esempio al 30%, che mi permetterà di attingere alle mie riserve corporee, che oltretutto non si esauriranno come i carboidrati poiché ne ho molti di più (almeno 4/5 kg), e cioè una grossa riserva di calorie.

Se dovrò sottopormi ad allenamenti intensi allora potrò aumentarli sino al 60% (insaturi) avendo tante calorie da utilizzare. In conclusione, penso che dobbiamo smetterla di demonizzare i grassi, poiché è molto più facile ingrassare ed avere scarse performance con l'utilizzo di grossi quantitativi di carboidrati piuttosto che di grassi.

Rimane sottointeso che il troppo stroppia in ogni caso, e che sarà sempre meglio fare tanti piccoli spuntini piuttosto che pochi e grossi pasti, e per finire che tutti i nutrimenti devono essere equilibrati in proteine, grassi e carboidrati.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Parmigiano Reggiano o Grana Padano?
20 Agosto 2015

Parmigiano Reggiano o Grana Padano?

Le Differenze Sostanziali di 2 Celebri Formaggi Italiani Apparentemente Uguali

Il Parmigiano Reggiano e la Grana Padano sono 2 formaggi DOP, entrambi caratterizzati dalla pasta semidura, nascono nelle regioni del Nord Italia, vengono utilizzati per condire piatti di pasta fumanti in tutto il mondo, hanno gusto, colore ed odore simili, ma sono 2 formaggi diversi, vediamo in cosa consistono le principali differenze di questi due celeberrimi formaggi italiani.

Come Vincere i Disturbi di Umore del Cambio di Stagione con La Giusta Alimentazione
28 Agosto 2016

Come Vincere i Disturbi di Umore del Cambio di Stagione con La Giusta Alimentazione

Cosa Consumare e Cosa NON Consumare per Contrastare il Malessere di Fine Estate

Sono finite le ferie, siamo alla fine dell'estate e non è difficile "cadere" nei disturbi dell'umore classici del cambio stagione, che nei casi peggiori si possono trasformare in turbe depressive stagionali.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.