(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Dieta Life 120: Come Funziona?

data di redazione: 27 Gennaio 2019
Dieta Life 120: Come Funziona?

Avete mai visto, in qualche emittente televisiva privata, il giornalista Adriano Panzironi parlare del suo libro Life 120?

Descritto più come stile di vita che semplice dieta, il Life 120 rappresenta un regime alimentare improntato su abitudini che avevamo all'epoca della preistoria.

Questo regime alimentare può allontanare malattie degenerative e patologie dell'epoca moderna dovute al tipo di stile di vita e alimentazione dei nostri giorni e sulla base di queste teorie, Panzironi sostiene di allungare la durata della vita. 

Attenzione: questo è quello che sostiene Adriano Panzironi.

La Dieta Life 120 ha 3 principi base:

  • alimentazione ritenuta salutare
  • attività fisica
  • assunzione di integratori specifici

Ma non sono i 3 cardini dello stile di vita di un bodybuilder?

Andiamo avanti....

L’obiettivo di questo stile di vita è quello di raggiungere in salute anche i 120 anni di età attraverso la pratica di una dieta di tipo paleo. (leggi la guida).

Come si nutrivano i nostri antenati? 

Mediante caccia e pesca, si alimentavano con carne, pesce, verdure e frutta. Cereali e legumi non erano presenti. 

La Dieta Life 120, rifacendosi all'età preistorica, propone l’assunzione di cibi consumati nell’epoca paleolitica:

  • proteine vegetali
  • proteine animali derivate da carne, pesce
  • verdura
  • bacche e frutta

Ogni tipo di cereale, legume e tubero deve essere evitato e sostituito con specifici integratori a base di vitamine, spezie, olio di pesce e aminoacidi. Secondo Panzironi sono da abolire:

  • pane
  • pasta
  • riso
  • latte e di suoi derivati 

Panzironi, nel libro ed in tv, si contrappone in maniera decisa alla dieta mediterranea, asserendo che è la rovina della salute di milioni di persone.

Vi faccio una domanda: La dieta mediterranea odierna è la vera dieta mediterranea?

I nostri nonni mangiavano 5-6 volte al giorno, ingerendo tutto questo cibo contenuto in tutte queste pietanze? 

Siamo sicuri che i nostri nonni a pranzo mangiassero: 

  • piattone di pasta
  • secondo di carne o pesce
  • pane
  • patate al forno
  • qualche biscottino
  • caffé????

Se avete qualche nonno in casa provate a chiedergli com'era la sua giornata alimentare. 

La dieta mediterranea odierna è errata, pertanto è come sparare sulla croce rossa. 

E' chiaro che una giornata tipo del genere è errata:

  • Colazione: brioche e cappuccino con zucchero
  • Pranzo: piatto di pasta condito, secondo, pane, contorno, caffè e zucchero, vino
  • merenda: biscotti o crackers, yogurt
  • cena: piatto di pasta (soprattutto al sud), secondo, pane, contorno, vino
  • prima di coricarsi: gelato, salatini 

Un piano alimentare del genere è chiaro che è da abolire, ma questo non appartiene alla dieta mediterranea. 

La vera dieta mediterranea è quella che seguivano i nostri nonni, che erano agricoltori e che stavano ore ed ore nei campi a coltivare la terra. 

Ci sono persone che, nonostante abbiano vissuto il tempo di guerra, sono ancora vive, con un'alimentazione di tipo mediterraneo.

Panzironi non è il primo personaggio a proporre diete particolari o stili di vita che hanno lo scopo di migliorare le nostre condizioni di salute, pensiamo infatti a:

  • Barry Sears - biochimico statunitense. Laureato in biochimica e ricercatore specializzato nel controllo dietetico delle risposte ormonali, Sears ha ideato e promosso la dieta a zona, un regime alimentare che mira al mantenimento di un livello di glicemia stabile nel sangue e un bilanciamento ormonale.
  • Pietro Mozzi - laureato in medicina e chirurgia all'Università di Parma nel 1977: mai indossato il camice bianco in vita sua, mai prescritto un farmaco ai malati o a se stesso, mai avuto un ambulatorio, mai messo piede in ospedale («solo nel 1974, al San Raffaele di Milano, ma da studente»). Come autore del libro La dieta del dottor Mozzi, stampato dalla cooperativa Mogliazze, ha venduto oltre 100.000 copie. Mozzi sostiene la teoria del gruppo sanguigno, dove a seconda del proprio tipo di sangue, bisognerebbe evitare alcuni alimenti, assumendo solo ciò che è consentito. 
  • Pierre Dukan medico francese, radiato per sua stessa richiesta dall'ordine dei medici nel 2012 è l'inventore della cosiddetta "dieta Dukan", una dieta dimagrante.
  • Robert Coleman Atkins è stato un medico e cardiologo americano, meglio conosciuto per la dieta Atkins , una dieta che richiede uno stretto controllo del consumo di carboidrati e sottolinea proteine ​​e grassi come fonti primarie di alimenti calorie oltre a un numero controllato di carboidrati da verdure.

Sono solo alcuni dei personaggi più famosi, inventori di regimi alimentari particolari che sono molto seguiti nel mondo.

Sono diete che promettono di dimagrire, di perdere grasso, ma non promettono i miracoli. 

Bisogna stare attenti a fare propaganda puntando su aspetti salutistici, in quanto molte persone, magari ammalate, potrebbero farsi influenzare.

Certe affermazioni devono essere suffragate dalla Medicina ufficiale. 

  • Che il consumismo abbia rovinato la vita di molte persone, questo è indubbio.
  • Che la nostra alimentazione sia troppa ricca di zuccheri (pane, pasta, dolci, pizza) questo è indubbio. 
  • Che le industrie alimentari propongano alimenti ricchi di zucchero, più economici e remunerativi questo è indubbio. 
  • Che le mansioni lavorative odierne siano statiche questo è indubbio.

Questo non vuol dire che seguire un tipo di dieta possa aiutarci a evitare malattie o problemi di salute.

L'Antitrust in questo articolo ha asserito che Panzironi faccia pubblicità occulta.

Il Ministro della Salute, Grillo, in questo articolo , ha preso provvedimenti. Nel giugno 2018, l’Ordine dei medici di Roma ha denunciato il giornalista per abuso di professione medica e ha anche contattato i medici che hanno partecipato alla trasmissione come testimonial del metodo “Life 120”, per valutare eventuali provvedimenti.

In conclusione, un conto è proporre uno stile alimentare che faccia dimagrire, perdere grasso, contemplando ovviamente gli aspetti della salute, un conto è proporre uno stile alimentare che prevenga alcune tipologie di malattie.

E' anche vero però che essere grassi non faccia bene e che proporre una dieta mediterranea odierna non faccia altrettanto bene alla salute.

Essere grassi a lungo andare può portare a disturbi o malattie, questo non  lo diciamo noi, ma la medicina ufficiale. 

Quindi, la ricetta migliore è: muoversi, nutrirsi con alimenti sani rispettando un piano alimentare fornito da un nutrizionista, dormire almeno 7-8 ore, in quanto che se ne dica: 

  • Andare in palestra fa bene. 
  • Aumentare in modo naturale la massa muscolare fa bene.
  • Fare attività cardio per controllare la glicemia, perdere grasso, e migliorare l'appartato cardiovascolare fa bene.
  • Andare da un nutrizionista e farsi redigere un piano alimentare su misura fa bene. 
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

​Le Affermazioni sulla Dieta del Gruppo Sanguigno 'non sono valide,' rivelano i ricercatori
08 Febbraio 2017

​Le Affermazioni sulla Dieta del Gruppo Sanguigno 'non sono valide,' rivelano i ricercatori

Le persone di tutto il mondo hanno familiarità con la dieta del tipo di sangue, un piano alimentare e di stile di vita che istruisce i seguaci a mangiare e ad allenarsi in un certo modo...

Digiuno Intermittente: Qual È Il Punto Debole?
05 Aprile 2018

Digiuno Intermittente: Qual È Il Punto Debole?

Cosa dice la ricerca sul digiuno intermittente e su come influisce sulla salute

Conosciuto anche come alimentazione limitata nel tempo, [1] il digiuno intermittente alterna periodi di assunzione di cibo normali con periodi prolungati (di solito 16-48 ore) di assunzione di cibo da basso a zero. Questo approccio si presta a diverse varianti, incluse...

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.