I peggiori alimenti per un Runner

I peggiori alimenti per un Runner

Cosa non devi mangiare prima, durante e dopo la tua prossima corsa

Iniziamo con la testimonianza di un runner.

“Una volta, la sera prima di una mezza maratona ho mangiato una pannocchia. Non l’avrei mai detto, ma questa scelta fu un tragico errore che pagai caro. Durante la gara, il giorno successivo sono passato a visitare diverse volte le toilette durante il percorso. Questo fu il mio ultimo errore prima di una gara, inutile dire che da quel giorno non ho mangiato più un chicco di mais prima di ogni competizione.”

Ad onor del vero dobbiamo dire che ogni runner e ogni fisico sono diversi gli uni dagli altri.
Ci sono persone che possono mangiare una bella frittura di pesce la sera prima di una lunga gara senza nessun problema, mentre altri devono tenere un rigido regime alimentare per non avere problemi.
Alcuni corridori, ad esempio affermano che se il giorno prima della gara mangiano verdure crucifere si gonfiano come un pallone e le loro prestazioni vengono irrimediabilmente compromesse.
Lauren Slayton, dottoressa e maratoneta, fondatore della Foodtrainers di New York ci dà consigli cosa è meglio mangiare, o meglio, cosa bisogna evitare a tavola prima di una prestazione sportiva nei giorni precedenti la gara.

1. Concentratevi su quello che funziona per voi

Penso che se chiediamo ad un atleta esperto quali siano per lui i peggiori alimenti per un corridore a piedi, avrà la sua opinione, che non è uguale sicuramente a quella di un altro", dice la Slayton. "Io stessa stavo correndo una maratona, faceva molto caldo e uno spettatore ben intenzionato mi ha sporto una fetta d'arancia. Ero talmente disidratata che, ho allungato la mano l’ho afferrata e l’ha mangiata. Dico solamente che mi sembra di essere stata accoltellata a metà gara. Le arance per me sono un veleno".

Il consiglio della nutrizionista esperta è quello di concentrarsi sui cibi che si digeriscono meglio senza effetti collaterali e mettere in tavola quelli dopo mangiato vi fanno sentire leggeri e lucidi mentalmente.

2. Evitate le bevande con le bollicine

Per evitare gas dallo stomaco durante la gara, evitate le bevande gassate. Le bibite con aggiunta di anidride carbonica stagnano nel tuo sistema digestivo di più di quelle non gassate. Se optate per le bollicine prima di montare in pista danneggerete seriamente le prestazioni.

3. Evita i dolci anche dopo la gara

È diffusa la mentalità dell’abbuffarsi dopo aver fatto un periodo agonistico, perché si pensa ad una ricompensa per tutti gli sforzi e un po’ anche per recuperare il peso perso nella gara.
Si parla molto di alimenti anti-infiammatori, ma per contro esistono anche elementi infiammatori, come lo zucchero bianco e la farina. Scegliete dolci fatti con farina integrale o semi integrale con pochissimi zuccheri raffinati.

4. Evita il Gatorade

Quando sei in gara, sei in una specie di trappola, perché a volte questa è probabilmente l'unica opzione per reintegrarsi. Prova a non utilizzarlo anche per le corse più brevi. Gli elettroliti sono ottimi, ma in quella bevanda ci sono molti altri ingredienti non proprio buoni.

5. Evita il “troppo” di tutto

"Di più” non è necessariamente migliore. Anzi, può essere peggio. Quando i corridori devono coprire una distanza più lunga del solito oppure vanno a correre in un momento della giornata che non è la solita, entra in gioco il meccanismo di aumentare le porzioni. Purtroppo il “troppo” può essere un problema dal punto di vista digestivo.
Adottate la regola dei 100.
Un’ora prima della corsa, puoi mangiare 100 calorie, due ore prima 200 calorie, e così via.

TI PUO' INTERESSARE ANCHE:

10 ragioni per correre in estate

Esercizi di stretching da fare dopo la corsa

4 metodi di allenamento per la vostra corsa

Allenamento pesi per runner

I 6 migliori integratori per i Runner


Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati