I 5 Migliori Semi che Coadiuvano la Crescita Muscolare

I 5 Migliori Semi che Coadiuvano la Crescita Muscolare

Diverse ricerche hanno confermato i benefici dei semi oleosi. Questo nome generico racchiude davvero una grande varietà di piccoli alimenti ricchi di sostanze nutritive: semi di girasole, lino, sesamo, zucca, chia, canapa ma anche mandorle, noci, nocciole e il resto della frutta secca. Una manciata al giorno è sufficiente per ottenere dei benefici enormi. Pensate che i semi di zucca forniscono pressappoco 30 grammi di proteine ogni 100 grammi. Anche i semi di anguria secchi e sgusciati hanno un apporto proteico elevato: circa 28 grammi di proteine per 100 grammi. Tra gli altri semi, molto proteici sono quelli di girasole e di lino che offrono comunque un apporto superiore al 20%. Vediamo quali sono i 5 migliori semi per i body-builder che vogliono acquisire massa muscolare.

1) SEMI DI CHIA

  • 60 calorie
  • 3 grammi di proteine
  • 3 grammi di grassi
  • 5 grammi carboidrati per cucchiaio

Chi avrebbe mai pensato che un seme, una volta utilizzato per alimentare gli eserciti aztechi sarebbe diventato un superfood dei nostri giorni? Per cominciare, i semi di chia, sono un'ottima fonte di fibre, un cucchiaio fornisce circa 5 grammi. Infatti, tutti i carboidrati presenti nel seme di chia sono sotto forma di fibra. Quando la fibra dei semi di chia si mescola con i liquidi digestivi dell'intestino, si gonfia formando un gel, che può aiutare a migliorare il controllo di zucchero nel sangue. Questo aumenta il senso di sazietà e quindi questi semi servono per contenere l'appetito.

I Semi di Chia sono anche una buona fonte di omega-3 acidi grassi salutari per il cuore e di proteine di origine vegetale. A differenza dei semi di canapa, i semi di chia non sono considerati completi a livello proteico, in quanto contengono bassi livelli dell'aminoacido essenziale lisina. Una recente ricerca mostra che i semi di chia possiedono una forte attività antiossidante per aiutare a respingere i nefasti dei radicali liberi che danneggiano le cellule. I Semi di Chia si possono aggiungere nei cereali, nello yogurt, nella ricotta e nelle insalate.

2) SEMI DI CANAPA

  • 57 calorie
  • 3 grammi di proteine
  • 4 grammi di grassi
  • carboidrati 1 grammo per cucchiaio

I semi di canapa offrono proteine vegetali di alta qualità. Uno studio condotto da ricercatori canadesi ha scoperto che la digeribilità della proteina contenuta nei semi di canapa è altamente digeribile ed assimilabile rispetto ad altri alimenti vegetali come cereali, noci e legumi. Questo perché la canapa contiene l'intero arsenale di aminoacidi essenziali per la costruzione dei muscoli, come la carne, uova, e latticini. I semi di canapa sono carichi di molti minerali vitali tra cui ferro, calcio e magnesio. L'alto contenuto in magnesio protegge il consumatore da eventuali malattie cardiache. I semi di canapa hanno un rapporto 3: 1 di grassi omega-6 e grassi omega-3. Ultimamente la farina di semi di canapa viene utilizzata in pizzeria per sfornare pizze più digeribili.

3) SEMI DI ZUCCA

  • 47 calorie
  • 2 grammi di proteine
  • 4 grammi di grassi
  • 1,5 grammi carboidrati per cucchiaio

Le buone quantità di ferro, magnesio, zinco nonché vitamina K contenute nei semi di zucca potenziano la produzione di testosterone. Secondo una ricerca condotta da scienziati olandesi, una maggiore assunzione di vitamina K può aiutare anche a prevenire il diabete. I semi di zucca si possono degustare davanti ad una partita e/o film in tv, come spuntino tra i pasti. In commercio ci sono comode barrette di semi di zucca che offrono una quota proteica pari a 10 grammi di proteine, quota molto alta per una proteina di origine vegetale.

4) SEMI DI LINO

  • 37 calorie
  • 1 grammo di proteine
  • 3 grammi di grassi
  • 2 grammi carboidrati per cucchiaio

Il Lino è una delle migliori fonti alimentari di fibra solubile. Aiuta a rallentare la digestione, la fibra solubile può aiutare nella regolazione dello zucchero nel sangue e nel limitare l'appetito, due vantaggi enormi per una dieta dimagrante. Il lino è una delle principali fonti di acidi grassi acido alfa-linolenico omega-3 (ALA), che aiuta a mantenere bassi i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. I nutrizionisti consigliano di non assumere i semi di lino interi perché il nostro corpo non sarebbe in grado di assimilarli e li espellerebbe così come sono.

Per questo motivo è necessario tritarli in modo da sminuzzarli prima di mangiarli. Così il nostro corpo potrà assimilare le preziose sostanze nutritive che contengono. Dato che gli acidi grassi omega 3 si deteriorano facilmente, il suggerimento è di tritare o macinare i semi di lino al momento. Può essere utile avere a disposizione un piccolo tritatutto o un macina-caffè elettrico per eseguire rapidamente questa semplice operazione

5) SEMI DI GIRASOLE

  • 51 calorie
  • 2 grammi di proteine
  • 4,5 grammi di grassi
  • carboidrati 2 grammi per cucchiaio

I semi di girasole sono diventati una parte importante della nostra alimentazione, utilizzati interi oppure sotto forma di olio. A differenza di quanto credono in molti, quelli che comunemente chiamiamo semi in realtà sono i frutti secchi della pianta del girasole, chiamati anche acheni. Ogni fiore (che in realtà è un'inflorescenza, cioè un insieme di molti fiori) ne contiene anche un migliaio, disposti in cerchi concentrici e più chiari man mano che si procede verso l'esterno. Ogni acheno ha un guscio duro esterno e una mandorla interna, il "seme" che conosciamo. I semi di girasole sono ricchi di sostanze benefiche essenziali per la salute del nostro organismo, tra cui gli acidi oleico e linoleico, ferro, magnesio, zinco, selenio, triptofano e moltissime vitamine (E e del gruppo B).

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati